Accedi

Registrati

I tuoi dati personali verranno utilizzati esclusivamente in relazione agli acquisti selezionati e per facilitare l'utilizzo del nostro sito. Nessun dato viene condiviso con terze parti.

LA NOCE: UN CERVELLO DI SCORTA

LA NOCE: UN CERVELLO DI SCORTA

LA NOCE: UN CERVELLO DI SCORTA

La debolezza è uno stato piuttosto comune alla fine dell’inverno  e i semi oleosi costituiscono, per le loro proprietà, un valido supporto per l’intero organismo.

Oggi ti parlo della noce che è fra tutti i semi oleosi il più energetico. Basti pensare che la pianta del noce assorbe ogni nutriente presente nel terreno, impoverendolo: sotto il noce, infatti, non cresce nulla. La noce benché da noi chiamata “frutta secca” è in realtà il seme della pianta ed in quanto seme contiene in potenza tutte le proprietà che sono distribuite nelle diverse parti della pianta!

La pianta è originaria dell’Asia ed è stata importata in Europa all’epoca dei romani, ambientandosi perfettamente; può arrivare ad essere alta fino a 20-30 metri e vivere anche fino a 100 anni: pianta grande, forte, piena di risorse!

La sua ricchezza di lipidi (più 60 %) oltre che di vitamine e minerali ne fa un concentrato di energia pronta all’uso, una sorta di integratore da utilizzare negli stati di affaticamento fisico e mentale. Secondo la teoria delle segnature  precedente a Paracelo, ma da lui in particolar modo sviluppata, la noce è associabile al cervello. A ben guardare le somiglianze sono tante: i due emisferi, la forma, la protezione del guscio/scatola cranica…Questo seme svolgerebbe quindi una funzione tonificante sul sistema nervoso e sul riequilibrio del sonno. Da usare negli stati di astenia, ma anche quando siamo intellettualmente e fisicamente molto impegnati o provati.

Usala anche quando ti occorre un alimento altamente energetico per svolgere al meglio delle attività  che richiedono sforzo come maratone di studio o lavoro o camminate in montagna.

Tra i fiori di Bach il noce (Walnut) è quello che ci accompagna nelle fasi di cambiamento e ci aiuta a rimanere costanti e forti nei nostri propositi senza subire le influenze esterne (…sotto il noce non cresce nulla che lo possa condizionare…).

Tanto per essere informati: se le noci che acquisti sono scure sono naturali, se sono chiare sono state trattate e schiarite con agenti chimici (che non fanno certo bene alla salute)!

Ecco come puoi utilizzare le noci:

Come spuntino puoi mangiarne alcune (senza temere l’apporto calorico) in qualunque momento della giornata.

Puoi frantumarle e aggiungerle all’insalata e a qualunque altra verdura sia cruda che cotta.

Sono una delizia insieme al pane.

Ottime nell’impasto del pane e dei dolci.

Sono indicate insieme alla frutta cotta e cruda e nella macedonia.

Si integrano perfettamente nei cereali della colazione.

Masticale finché sono completamente frantumate per assorbirne meglio le proprietà.

Alice Romoli

Please follow and like us: