L’ABBONDANZA E LA FERTILITÀ DELLA MELAGRANA

L'ABBONDANZA E LA FERTILITÀ DELLA MELAGRANA

L’ABBONDANZA E LA FERTILITÀ DELLA MELAGRANA

Si presenta con la forma archetipa della sfera, al suo interno piccoli rubini di un rosso intenso sono incastonati in una membrana bianca, frutto simbolo per eccellenza di abbondanza e fertilità, è lei la Melagrana.

Grande ispiratrice di culti, miti e leggende, carica di concetti simbolici, religiosi e perfino magici, lascia la sua impronta fin dalle epoche remote, nei rituali, negli stemmi e nella pittura.

Un frutto di vita, abbondanza e fecondità, ma legato anche alla morte dalla quale si innesca il processo di rinascita e rigenerazione.

Il suo potenziale curativo era ben noto nelle epoche antiche, così come nella tradizione ayurveda, e la medicina ne sta dando conferma oggi tramite le sue ricerche.

Frutto composto da nutrimenti fondamentali per il nostro organismo, minerali, vitamine antiossidanti, flavonoidi e quercetina.

Tanti sono i vantaggi che ne possiamo trarre:

con lei aiutiamo il sistema immunitario ad essere più forte, grazie alla vitamina C e agli antiossidanti che contrastano i radicali e l’invecchiamento.

Regolarizziamo il sistema ormonale e rafforziamo le ossa, sempre per gli antiossidanti e per i fitoestrogeni.

Rafforziamo l’apparato circolatorio e rendiamo elastici i vasi sanguinei per l’alta concentrazione di flavonoidi.

Contrastiamo l’anemia con il ferro.

Facciamo prevenzione su alcune forme tumorali, tra cui quelle del seno, prostata e colon, con l’acido ellagico, scoperta delle ultime ricerche mediche.

Altro grande successo della Melagrana è nel mondo della cosmesi, dove la troviamo protagonista come ingrediente principale dei prodotti antiage mirati a combattere rughe e macchie cutanee, tipiche dell’avanzare degli anni.

In cucina trova spazio come ingrediente di piatti dolci e salati, come snack e come succo, grande concentrato di benessere.

Il suo gusto dolce ed il suo colore rosso carminio scaldano, danno energia ed allegria ed ecco che sentiamo tutta l’abbondanza e la fertilità di questo stupefacente frutto.

Miriam Marcandalli

Please follow and like us: