Accedi

Registrati

I tuoi dati personali verranno utilizzati esclusivamente in relazione agli acquisti selezionati e per facilitare l'utilizzo del nostro sito. Nessun dato viene condiviso con terze parti.

BATATA – LA DOLCEZZA CHE TIENE A BADA L’INDICE GLICEMICO

BATATA - LA DOLCEZZA CHE TIENE A BADA L'INDICE GLICEMICO

BATATA – LA DOLCEZZA CHE TIENE A BADA L’INDICE GLICEMICO

Una curiosa radice tuberosa originaria delle Americhe del sud, molto simile esteticamente alle nostre patate, ci sorprenderà per le sue strabilianti doti.

Patata dolce, patata americana o batata questi sono i nomi con cui viene chiamata, appartenente alla famiglia delle convolvulaceae, è considerata un alimento altamente salutare e antiage, a tal punto che oggi viene coltivata in tutto il mondo.

La sua polpa è coloratissima, la possiamo trovare bianca, rossa o viola, ha un sapore dolce ma inaspettatamente con un basso indice glicemico.

Ormai è noto che avere un’alimentazione volta a mantenere un indice glicemico contenuto abbia effetti benefici; ne trae giovamento in primis il cervello, la mente risulta più lucida, scompaiono gli sbalzi di umore, tutti gli organi ricevono una protezione da infiammazioni e tumori ed il pancreas non viene sollecitato in modo continuo, prevenendo così il diabete, danni al sistema nervoso e sovrappeso.

Le batate devono la loro fama, oltre che al basso contenuto glicemico, all’altissima concentrazione di antiossidanti, antagonisti dei radicali liberi, che contrastano in modo efficace l’ossidazione dei tessuti e rallentano l’invecchiamento organico e cutaneo.

Vitamine A e B 6, minerali come rame, magnesio, potassio, calcio, manganese e fosforo, fanno parte del nutrimento che forniscono.

L’elemento più curioso lo troviamo nella buccia, spicca tra la ricchezza di elementi nutrizionali questa sostanza, il cajapo, in grado di contrastate il colesterolo cattivo ed ancora una volta il diabete. 

Della batata, quindi, è bene magiare pure la buccia, con il consiglio di lavarla bene e acquistarla BIO.

Introdurla nella nostra dieta non sarà difficile, si presta infatti a tutte le cotture che si utilizzano per la nostra patata e la si può utilizzare sia per ricette salate che dolci.

In questo modo, attraverso la scoperta di nuove pietanze, incontreremo un nuovo benessere.

Miriam Marcandalli

Please follow and like us: