CANNELLINI – SUPPORTO PER I RENI

CANNELLINI - SUPPORTO PER I RENI

CANNELLINI – SUPPORTO PER I RENI

Nel pieno dell’inverno, ovvero per la Medicina Tradizionale Cinese nel movimento acqua, gli organi da sostenere e di cui prendersi maggiormente cura sono reni e vescica.

L’acqua è contemporaneamente fine ed inizio del ciclo dei cinque movimenti ed i reni sono il suo regno. Nei reni risiede la nostra forza vitale, il QI, ovvero il soffio, l’energia che regola gli eventi fisiologici e patologici nell’organismo umano.

Per sostenere questo importante organo, la saggezza della MTC ci indica i legumi, che sono un importante tonico per i reni e, oltre ad essere stabilizzanti della glicemia, ci forniscono energia e radicamento alla terra.

Abbiamo una vasta scelta di legumi da introdurre nella nostra dieta, tra questi ci sono i cannellini.

Dal sapore dolce e delicato, i cannellini sono una ricca fonte di proteine, fibre, carboidrati e sali minerali, soprattutto ferro, potassio e calcio.

Alimento economico, dalle pochissime calorie e con una bassa percentuale di grassi, fornisce all’organismo una fonte energetica essenziale.

Il ferro ed il calcio presenti li rendono utili nella prevenzione e lotta delle forme anemiche ed un valido supporto nelle fasi di crescita, gravidanza e menopausa.

La lectina, che agisce emulsionando i grassi ed evitando il loro accumulo, rende i cannellini ottimi per tenere a bada il colesterolo.

Non mancano le fibre che svolgono il fantastico lavoro di pulizia ed eliminazione delle scorie sul sistema gastrointestinale.

Proteggere e conservare il QI è nostro compito, da questo dipenderà la nostra salute e la nostra esistenza; una sana alimentazione e l’attività fisica contribuiranno a fornici una maggiore energia che servirà a non intaccare il QI, preservandolo a lungo.

Miriam Marcandalli